L’agriturismo 2018-02-13T11:27:25+00:00

LA STORIA

Il fabbricato nel quale ha sede l’azienda può essere datato 1400/1500 ; di certo, da ricerche da noi effettuate, nel 1700 la casa era già censita nelle carte del tempo, di cui siamo in possesso e che abbiamo utilizzato per la realizzazione dei nostri depliant.

Già in quell’epoca era abitato dalla famiglia Monti, da questo il toponimo “Cà Monti”

(ovvero casa della famiglia Monti). Ai primi del ‘900 era adibito ad osteria (l’osteria di Stellina, dal nome di Stella Vicchi, moglie di Luigi Monti, fratello del mio bisnonno).

Durante la seconda guerra mondiale divenne quartier generale degli alleati e teatro di combattimenti, nella casa si possono vedere tutt’ora alcune “ferite” lasciate dalle granate.

Nel 1993 grazie all’iniziativa di mia sorella Lea Monti decidemmo di intraprendere l’attività di agriturismo, sia di ristorazione che di alloggio e, dopo 2 anni di lavori di ristrutturazione, nel 1995 abbiamo aperto il ristorante da 40 posti e 2 camere, nel 1997 abbiamo ampliato la ricettività mediante la ristrutturazione di altre 2 camere e la creazione del punto vendita aziendale, nel 2005 abbiamo inaugurato alla “Morea di Sopra” la nuova fattoria (adatta anche a ricevere visite, siamo Fattoria Didattica dal 1998) e nella vecchia stalla abbiamo realizzato 6 monolocali nuovi per gli ospiti, portando a 30 i posti letto totali.

Nel 2008 abbiamo ampliato l’offerta come ristorazione, coprendo il terrazzo di fronte alla casa e portando a 90 i coperti del ristorante.

Nel 2010 abbiamo infine realizzato la piscina, per completare l’offerta turistica.

SCOPRI COME ARRIVARE

IL LUOGO

Situata nell’alta valle del Santerno, sul crinale verso il torrente Sillaro, l’azienda Ca’ Monti è in parte nel comune di Casalfiumanese (20 ha ca.) ed in parte in comune di Fontanelice (5 ha ca.).

Il panorama che si gode dal poggio di Ca’ Monti è unico, partendo da est si scorge la Vena del Gesso Romagnola, la rocca di Monte Battaglia, famosa appunto per le grandi battaglie del secondo conflitto mondiale, la Faggiola; verso sud Monte la Fine ed il Colle di Canda, situato sopra il passo della Raticosa; ad ovest il paesino di Sassoleone e l’ancor più’ antico gruppo di case di Cuviolo, antico borgo segnalato sulle più vecchie mappe della zona; in lontananza verso ovest si vedono i calanchi della alta valle del Sillaro.

Non è distante (ca. 15 Km.) il borgo di Dozza, uno dei 100 più belli d’Italia, sede dell’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna e della Biennale del Muro Dipinto e Castel del Rio,

(ca. 20 Km.) borgo rinomato per le sue tradizioni e per le sue favolose castagne

(per meglio dire “Marroni”, il Marrone di Castel del Rio ha ottenuto il riconoscimento IGP).

IL FUTURO

Il ricambio generazionale che sta avvenendo all’interno della azienda mi fa bene sperare per il proseguo delle attività. Fabio e Sara già oggi sono al timone dell’azienda e stanno quotidianamente migliorando il loro approccio con la gestione delle problematiche, specializzandosi sempre più nei loro settori di competenza. Abbiamo in cantiere nuovi investimenti (la realizzazione di una carciofaia per la produzione dei carciofi da trasformare in carciofini in vasetto), la realizzazione di una cella di stagionatura per i salumi e l’acquisto di un nuovo furgone per afrontare sempre meglio i mercati di vendita diretta. Anche Gianandrea e Sofia, altri due nipoti, hanno finito gli studi e vengono volentieri a dare una mano quando li chiamiamo. Noi fratelli, legati a doppio filo con la casa, la terra e l’azienda, continueremoa dare il massimo finchè le forze ci sosterranno.

L’AMBIENTE

Fin dal 1998 l’azienda effettua agricoltura Biologica, aderiamo al progetto Provinciale per lo smaltimento dei rifiuti speciali ed attuiamo la raccolta differenziata dei rifiuti.

Abbiamo realizzato tre impianti fotovoltaici, uno per la sede centrale, uno per la stalla ed il fienile ed uno per il laboratorio e gli appartamenti. In questo modo siamo completamente autosufficienti per quanto concerne il consumo di energia elettrica.

Tutta l’azienda è certificata Biologica, sia per le colture che per gli allevamenti che per la trasformazione. Anche la piscina, che abbiamo realizzato allo scopo di incentivare l’afflusso dei turisti, è studiata in modo da non consumare risorse: essendo fuori terra si riscalda con la luce del sole, l’acqua utilizzata per la pulizia ed risciacquo dei filtri viene poi fatta decantare in 2 vasche di cememto e poi utilizzata per irrigare l’orto.

LE COLLABORAZIONI

L’azienda ha sempre cercato di rapportarsi con le altre realtà locali, come la Comunità Montana valle del Santerno ed i comuni di Fontanelice, Casalfiumanese e Castel del Rio.

Siamo tra i soci fondatori del Comitato “I Sapori in Piazza” che fin dal 1998 organizza a Fontanelice “Calici di Stelle”, siamo soci del Consorzio Castanicoltori di Castel del Rio e tra i soci fondatori della “Strada dei vini e dei Sapori dei Colli Imola”.

Aderiamo alla rete provinciale delle Fattorie Didattiche di Bologna e siamo presenti su molte guide di settore dell’agriturismo, tra tutte sulla “Guida Verde” del Touring Club Italiano.

Abbiamo aderito anche al progetto locale per la realizzazione della prima mappa dei percorsi attorno a Sassoleone.